Announcement

Collapse
No announcement yet.

Un saluto a tutti (post di un malato di RhB)

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Un saluto a tutti (post di un malato di RhB)

    Come da titolo, un saluto a tutti.. e anche se non è il mio primissimo post qui sul forum, ci tenevo a fare un minimo di presentazione e scrivere alcune righe di apprezzamento per il lavoro svolto da Rivet Games.

    Appartengo a quella categoria (probabilmente di nicchia) di italiani che pur avendo a cuore la storia delle ferrovie nostrane e comunque apprezzando a 360° il mondo ferroviario, ad un certo punto si sono innamorati delle ferrovie svizzere a scartamento metrico.
    Ribadisco, bene o male mi piacciono tutti i tipi di treni e relative tratte, di tutte le nazionalità ecc, però la Ferrovia Retica esercita sul sottoscritto un fascino tutto particolare.. saranno i paesaggi da "plastico ferroviario perfetto", saranno tutti i cambi di pendenza con quelle gallerie che entrano da una parte di un monte e poi escono dove non ti aspetti, con tanti passaggi spettacolari tra viadotti, cascate e quant'altro, sarà che c'è la capacità di valorizzare tutto questo con varie iniziative o che altro, ma come detto prima, ne sono sempre stato affascinato.

    A questo punto va detto che sono un patito di simulatori di lunga data, quindi ho messo mano a tutti i maggiori titoli a partire da MSTS e l'attuale TS2021 lo conosco dai tempi in cui ancora si chiamava Railworks, in quanto erede di Rail Simulator. Inutile dire che su RW/TS mi sia sbizzarrito con i DLC a tema RhB, con i quali ho iniziato a conoscere meglio i treni, le particolarità delle tratte, le stazioni, le città ecc.

    Tornando al sottoscritto, a far definitivamente scoccare la scintilla è stata poi la prima visita sul posto, i primi "trenini rossi" visti dal vero, i primi viaggi da passeggero ecc ecc. Avendo poi la fortuna di poter capitare da quelle parti più o meno periodicamente, al fascino si sono aggiunti i ricordi di tante belle esperienze. Il (breve ma intenso) viaggetto sul treno storico tirato dal mitico "Krokodil", la prima visita al Museo ferroviario dell'Albula, le escursioni a tema ferroviario (ad esempio per andare a vedere il mitico Landwasserviadukt) e così via, senza dimenticare il poter "riscoprire" dal vivo zone che fino a quel momento avevo conosciuto solo grazie al simulatore.

    E tutto questo ci porta a "oggi" e a questo post.
    Come potete immaginare, l'attuale situazione mi sta tenendo lontano da quelle zone (a scanso di equivoci: il covid ha portato problemi e disagi ben più importanti che non voglio certo paragonare a una scemata come la difficoltà a recarsi in Svizzera, però siamo qui per parlare di treni e simulatori, quindi spero non me ne vogliate se mi limito a parlare di cose "leggere") e i simulatori sono un buon mezzo per visitarle anche se solo virtualmente.
    Però bisogna anche ammettere che TS2021 nonostante il cambio di nome ogni anno, ormai senta e non poco il passare del tempo e in particolare l'esser basato su un engine che ormai ha dato tutto quel che poteva dare, visto che ormai è fermo da anni. Allo stesso tempo però non mi sono mai del tutto deciso a passare al "fratello" Train Sim World vista la ridotta scelta di DLC/Add-on (specialmente se paragonata a quella di TS).
    Chiaro quindi che appena ho sentito di Rivet Games al lavoro sulla tratta Arosa-Chur per TSW2, mi sia precipitato su Steam per comprare anche questo simulatore e poi abbia preordinato l'add-on appena possibile.

    Quindi eccomi qui bello felice per questa prima tratta a tema RhB per TSW2, che indubbiamente per l'occhio ha tutt'altro effetto rispetto a TS2021.
    Sperando tra l'altro che questo sia solo un primo passo in questa direzione e che più avanti vedremo anche le altre principali tratte della Retica, anche se mi rendo conto che ci vorrà del tempo perché le differenze tra TS e TSW2 non sono poche a livello tecnico e quindi non è che si possa fare una semplice conversione e via.

    Comunque, alla fine, il succo è: grazie Rivet Games per il lavoro che fate e per permettermi di visitare virtualmente quei luoghi a cui ormai sono molto legato, mentre sono qui davanti al PC senza poter nemmeno uscire dal mio comune di residenza

    p.s. a corredo qualche foto più o meno random fatta da me
    p.p.s. non so poi se il messaggio arriverà mai a qualcuno dell'azienda, ma per ora mi limito a condividerlo con eventuali altri italiani con questa passione in comune, poi nel caso potrei pensare a tradurlo

  • #2
    Ho letto con molta attenzione il tuo post, sopratutto quello che riguarda il discorso Sim, la differenza fra TSW2 e TS2021 graficamente parlando è palese, i dettagli e la cura che hanno dato al paesaggio grazie al nuovo motore grafico si nota e non poco, ma quello che a me interessa di piú (da buon purista di guida) è l'aspetto fisiche, comandi, interattività: come ti trovi a confronto? quali sono i pro e contro rispetto ai titoli che hai avuto finora?

    Scusa le domande ma sono curioso e non perchè voglia tornare sui miei passi ma per capire quale, a parer tuo, è piú vicino al mondo reale.

    Ps Bellissime le foto

    Comment


    • #3
      Originally posted by Travaglino View Post
      come ti trovi a confronto? quali sono i pro e contro rispetto ai titoli che hai avuto finora?
      Guarda, come accennavo nel post d'apertura, la prima grande differenza, prima ancora di lanciare il simulatore, è la scelta delle tratte (o DLC o add-on che dir si voglia). Il primo TSW lo conosco da quando è stato annunciato la prima volta, ma non sono mai passato all'acquisto per le carenze sotto questo punto di vista. TSW2 l'ho acquistato proprio grazie alla nuova espansione di Rivet Games. Non fraintedermi, le altre tratte di TSW2 sono molto belle (specialmente alcune inglesi e tedesche per i miei gusti, ma anche le altre sono fatte molto bene) ma se la mia priorità sono i treni e le tratte svizzere, senza di queste non faccio molto. Un sim può offrirmi anche la base migliore del mondo, ma senza il materiale che voglio andare a simulare è (facendo di nuovo un parallelo con il fermodellismo) come voler fare un plastico con una specifica epoca e ambientazione, avere lo spazio, il budget, attrezzi ecc e poi scoprire che nessuno produce materiale rotabile, edifici e tutto il resto che vogliamo usare/riprodurre, quindi o cancelliamo il progetto, o ci buttiamo su epoca e ambientazione diversi, magari sempre interessanti, ma non sono quello che volevamo.
      Quindi, ora sì, abbiamo una prima espansione a tema RhB, ma è evidente che TS2021 vince sempre in quanto a disponibilità (del resto parliamo, a spanne, di 600 contenuti contro 30 o giù di lì) e di conseguenza per ora in TSW ci sogniamo di fare la linea dell'Albula e tutte le altre.

      Fatta questa premessa, potrei dire che "purtroppo" TS2021 e TSW2 sono complementari, perché uno ha cose che l'altro non ha e viceversa. Dico purtroppo perché è una scelta che comprendo ma non condivido.
      Voglio dire, ai tempi che furono, avevano tirato fuori Rail Simulator, che doveva essere una sorta di sequel spirituale di Train Simulator di Microsoft (MSTS) poi hanno sviluppato Railworks che era il sequel diretto di Rail Simulator e nel tempo Railworks ha cambiato nome in Train Simulator 20xx.
      Piccola parentesi che si ricollega al discorso di prima: all'epoca in molti erano titubanti riguardo Railworks: era meglio tecnicamente, aveva il supporto alle mod, un editor veramente valido utilizzabile da tutti per fare tratte ecc, ma mancavano le tratte, che già all'epoca erano la discriminante maggiore.
      Tornando al riassunto "storico" quando anni fa Dovetail ha fatto capire che l'engine di TS20xx (che era lo stesso di Rail Simulator un po' rinnovato) aveva raggiunto i suoi limiti, anche perché all'epoca non era stato pensato per essere "modulare" e migliorabile nel tempo, tutti si aspettavano un sequel, tipo un Railworks 2, o Train Simulator 2 o che altro, invece se ne sono usciti con un prodotto da affiancare a quello già esistente e simile ma allo stesso tempo differente. E questo di conseguenza ha messo l'utenza nella condizione di dover scegliere o uno o l'altro, invece di proporgli un prodotto che contenesse il meglio dei due mondi. E alla fine pure le aziende di terze parti che producono espansioni hanno dovuto fare una scelta simile per decidere su cosa concentrare i propri sforzi, visto che anche nel creare tratte e rotabili ci sono grandi differenze tra i due sim. Il risultato è che ora abbiamo TS2021, TSW2021 e TSW2, tanto per aumentare la confusione 🙄

      Quindi, proseguendo nel mio poema 🤣 in effetti è parere abbastanza diffuso definire TS più simulativo e TSW più arcade, ma se devo dare un giudizio complessivo, mi potrei azzardare nel dire che trovo TSW2 più immersivo. In questo influisce molto la possibilità di spostarsi a piedi, non perché si può girare per le stazioni o scendere dal treno, ma semplicemente perché questo permette di interagire con tutti i vari elementi della loco e non solo con quanto si vede dal posto di guida. Tanto per fare qualche esempio, parlo di quelle loco che hanno le luci che si accendono dall'esterno, o dalle elettriche tedesche che hanno i comandi di batterie e affini nel corridoio che unisce le due cabine ecc ecc. Questo non solo permette di girare per tutta la loco/tutto il treno invece di essere bloccati sul sedile, ma in molti casi rende le procedure più complete e realistiche.
      Inoltre come dicevo ieri, in TSW2 mi trovo meglio per quanto riguarda la conduzione del treno con il solo mouse agendo sui vari comandi interattivi.
      Volendo fare un altro esempio, nel DLC Arosa-Chur sono contemplati (e quindi funzionanti) anche i pulsanti di richiesta fermata. Sono dettagli magari secondari, ma sono proprio i dettagli che nell'insieme rendono il tutto più immersivo.

      Esempio pratico di quel che intendo riguardo le procedure a bordo della loco e l'interattività:



      Riguardo la fisica non mi esprimo più di tanto, nel senso che nella mia "ignoranza" non la ritengo arcade, ma ovviamente mi manca il riferimento reale, ovvero aver passato basta una mezz'ora nella cabina di uno dei treni che ho provato a simulare per fare un confronto.
      Però va sempre tenuto conto che nel momento in cui parliamo di prodotti sì di nicchia come possono essere i sim ferroviari, ma comunque studiati per avere una buona diffusione e un buon bacino d'utenza, dei compromessi ci sono sempre in modo da rendere il titolo un po' più accessibile e quindi vendibile.
      Ergo alla fine con qualche compromesso o di qua o di là bisogna conviverci, altrimenti se volessimo il massimo realismo (specialmente a livello di segnali, regolamenti e affini) invece di essere qui saremmo su qualche forum dedicato al simulatore di Paolo Sbaccheri

      Comment


      • #4
        Originally posted by LostHorizon View Post

        Ergo alla fine con qualche compromesso o di qua o di là bisogna conviverci, altrimenti se volessimo il massimo realismo (specialmente a livello di segnali, regolamenti e affini) invece di essere qui saremmo su qualche forum dedicato al simulatore di Paolo Sbaccheri
        Non ero a conoscenza (come moltissime altre cose sicuramente) di questo sim, effettivamente sembra uno di quelli che si usa per la formazione dei macchinisti, essenziale ma con tutto quello che serve. Per usarlo come si deve peró servirebbe una plancia fisica che possa supportare i comandi, rotary switch, potenziometri ecc...perchè bello e simulativo che sia ma sempre con questa benedetta tastiera e mouse proprio no

        Sei stato molto esaustivo nello spiegarmi le differenze e credo di aver fatto la scelta giusta, alla fine a me piace percorrere le tratte a me familiari (infatti c'è anche la Gotthard nello Swiss Pack) e le mie loco preferite (Ge 4/4, Allegra e qualche vaporiera).

        L'unica cosa che un po fa strano è che speravo ci fosse la possibilità di una opzione online, sarebbe bello potersi incrociare sulla tratta con un fischio fantasia? Magari uno spunto per Rivet? Proprio come esiste per molti altri sim di auto, camion ecc una modalità online sarebbe molto apprezzata, che ne pensi?

        Comment


        • #5
          Originally posted by LostHorizon View Post
          p.p.s. non so poi se il messaggio arriverà mai a qualcuno dell'azienda, ma per ora mi limito a condividerlo con eventuali altri italiani con questa passione in comune, poi nel caso potrei pensare a tradurlo

          Ciao LostHorizon, grazie per le belle parole, ci fa piacere il tuo apprezzamento, così come la presenza di una community italofona. Girerò questo messaggio al team!

          Comment


          • #6
            Originally posted by matteomo View Post
            ci fa piacere il tuo apprezzamento, così come la presenza di una community italofona.
            Ciao e grazie per la risposta! occhio però, potreste pentirvene perché potrei intasarvi il server di screenshot e post

            Comment


            • #7
              Originally posted by Travaglino View Post
              L'unica cosa che un po fa strano è che speravo ci fosse la possibilità di una opzione online, sarebbe bello potersi incrociare sulla tratta con un fischio fantasia? Magari uno spunto per Rivet? Proprio come esiste per molti altri sim di auto, camion ecc una modalità online sarebbe molto apprezzata, che ne pensi?
              Ti do ragione, ma qui purtroppo Rivet può farci ben poco perché dipende tutto dall'engine del simulatore e quindi da Dovetail... e se Dovetail nel creare il simulatore non ha contemplato la presenza del multiplayer, purtroppo chi produce contenuti aggiuntivi (come Rivet) non può aggiungere una feature così importante di sua iniziativa.
              A dire il vero, poi per TSW2 si è parlato della possibilità di aggiungere il multiplayer (anche perché dovrebbe essere relativamente più semplice inserire l'online sull'Unreal Engine, che di titoli online se muove parecchi e ha già delle features proprie a riguardo, piuttosto che in un engine nativo che non ha mai previsto tale funzionalità) ma non è una cosa che vedremo a breve, però almeno sappiamo che la possibilità di implementazione c'è, anche se tra il dire e il fare...

              Il problema, parlando in generale, è come si possa implementare il multy, perché ci potrebbero essere differenti interpretazioni sul tema: Ogni giocatore è al comando del proprio treno in una tratta con altri player? Il treno controllato è uno solo ma con più giocatori a bordo? (un macchinista, il suo secondo, qualcuno che fa semplicemente il passeggero) o i giocatori ricoprono diversi ruoli nella mappa? Uno fa il conduttore del treno, altri gestiscono stazioni, scambi, collegamento vagoni, altri girano a zonzo a piedi e si fanno portare in giro. ecc?

              Probabilmente la più semplice da gestire (al di là delle questioni tecniche) sarebbe quella di avere 2, 3, 4 giocatori sullo stesso treno che fanno cose differenti e renderebbe le cose più coinvolgenti perché ci sarebbe collaborazione tra i giocatori. Di contro quando si parla di multiplayer, viene più immediato pensare all'online dei titoli di guida, quindi 1 giocatore = 1 mezzo. A livello di gestione però è un pochino più complessa la cosa perché come puoi immaginare, bisogna tener conto del giocatore che non rispetta i segnali, i limiti di velocità ecc.. e per il gioco quindi diventa complicato gestire tutto il resto, ovvero quando darti via libera, quando farti fermare ecc.. cosa facile quando tutto a parte il treno del giocatore è prestabilito nei modi e nei tempi, ma se si mettono altri giocatori, che sono imprevedibili, è meno semplice. Per non parlare poi di possibili incidenti e cose del genere.

              Vabbè, sono tutte complicazioni che lascio volentieri sbrogliare a Dovetail se e quando decideranno di muoversi in questa direzione

              Breve parentesi finale, c'è un titolo ferroviario di prossima uscita che dice di avere il multiplayer nativo, anche se non mi pare che per ora sia stato spiegato come funzionerà tale modalità. Il problema però è che essendo un "outsider", per quanto possano essere interessanti le caratteristiche, c'è il rischio che il sim si ritrovi poi limitato alle tratte di default e magari qualche DLC post lancio e quindi torniamo al discorso del perché giocarlo se non ha le tratte che interessano e ci sono altri titoli collaudati che le tratte le hanno.

              Comment


              • #8
                Non per tirarmela
                Però lasciatemi gongolare un pochino per aver vinto l'Arosa Linie screenshot competition

                https://www.facebook.com/RivetGame/p...9272653187319/

                Comment

                Working...
                X