Announcement

Collapse
No announcement yet.

Ferrovia Retica

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Ferrovia Retica

    Ciao a tutti, essendo nuovo mi presento: Mi chiamo Raimondo, vivo in Ticino e sono un appassionato di fermodellismo, in specifico scala N. Sto costruendo un plastico della Retica con tanto di viadotto di Brusio, Landvasser e Albula. (scusate l'OT) 😇
    Essendo un fanatico del trenino rosso sono venuto a conoscenza del simulatore di cui tutti voi ne conoscete ogni virgola "per caso" e adesso sono ansioso di provarlo.

    Chiedo a voi esperti, non avendo praticamente niente (software - hardware intendo) quali sono i contenuti di cui ho bisogno per poter fare almeno la tratta St.Moritz-Tirano? Ci sono una miriade di pack-espansioni ma se devo esser sincero non ho ben capito se sono utilizzabili o solo di visualizzazione (ad esempio "5 Carriere, 3 Modalità Railfan, 1 Modalità Passeggero e 1 scenario a visuale libera" ecc... buio completo 😅)

    Spero di essermi spiegato con chiarezza, in attesa di una risposta ringrazio per l'attenzione!
    A presto

    Raimondo

  • #2
    Ciao Raimondo, siamo felici di accogliere anche te nella community italofona qui sul forum!

    Per poter percorrere la tratta intera da St. Moritz a Tirano, oltre al gioco di base (Train Simulator 2021), ti servono due nostri prodotti, cioè la sezione da St. Moritz a Poschiavo (https://www.rivet-games.com/it/produ...-route-add-on/) e poi quella da Poschiavo a Tirano (https://www.rivet-games.com/it/produ...-tirano-route/), i quali sono acquistabili da questo link o da Steam e che insieme alla sezione di tratta in questione contengono anche del materiale rotabile.

    Ciò a cui ti riferisci in seguito sono invece i contenuti di questi prodotti, ovvero ci sono degli scenari predefiniti sui quali tu puoi giocare, in diverse modalità (ad es. modalità carriera, Railfan è quella per osservare i treni senza guidarli, passeggero invece guardando il paesaggio scorrere dai vagoni ecc.)...

    Ci sono poi anche effettivamente delle ulteriori espansioni, che sono dei prodotti separati a pagamento e che aggiungono altro materiale rotabile se ne fossi interessato (questi li trovi con il nome di RhB Enhancement Pack).

    Comment


    • #3
      Originally posted by matteomo View Post
      Ciao Raimondo, siamo felici di accogliere anche te nella community italofona qui sul forum!

      Per poter percorrere la tratta intera da St. Moritz a Tirano, oltre al gioco di base (Train Simulator 2021), ti servono due nostri prodotti, cioè la sezione da St. Moritz a Poschiavo (https://www.rivet-games.com/it/produ...-route-add-on/) e poi quella da Poschiavo a Tirano (https://www.rivet-games.com/it/produ...-tirano-route/), i quali sono acquistabili da questo link o da Steam e che insieme alla sezione di tratta in questione contengono anche del materiale rotabile.

      Ciò a cui ti riferisci in seguito sono invece i contenuti di questi prodotti, ovvero ci sono degli scenari predefiniti sui quali tu puoi giocare, in diverse modalità (ad es. modalità carriera, Railfan è quella per osservare i treni senza guidarli, passeggero invece guardando il paesaggio scorrere dai vagoni ecc.)...

      Ci sono poi anche effettivamente delle ulteriori espansioni, che sono dei prodotti separati a pagamento e che aggiungono altro materiale rotabile se ne fossi interessato (questi li trovi con il nome di RhB Enhancement Pack).
      Ti ringrazio della risposta, essendo su steam prenderò il TS2021 Swiss Edition e in aggiunta la tratta mancante (mi pare il passo perché nel pack c'è già la tratta Poschiavo - Tirano o è il contrario?). Utilizzo un pc fascia alta da poco assemblato perché sono un malato simracer quindi non dovrei avere problemi ad avere una risoluzione massima, inoltre ho 3 monitor credo che sia spettacolare la prospettiva che dovrei avere...
      Detto ciò nello Swiss Edition c'è anche la Gotthardbahn e altre linee comprese, l'unica perplessità che ho è di non essere di farlo funzionare (ho provato x curiosità Oper Rail e non sono riuscito neppure a far partire la locomotiva ​​​​​​).

      Fino a Pasqua sarò in ferie quindi non potrò scaricare il gioco e provarlo ma "consolo" i miei occhi con la versione reale (sono a Poschiavo) quindi sentirò meno l'astinenza

      Quando avrò la possibilità di installare tutto posso chiedere se fossi in difficoltà?

      Grazie a presto!

      Comment


      • #4
        Esatto, nel pack c'è la tratta Poschiavo-Tirano, quindi dovresti comprare la sezione da St. Moritz a Poschiavo separatamente.

        Per quanto riguarda l'esperienza di gioco, per ogni tratta è presente un tutorial che spiega come guidare la relativa locomotiva e in più ci sono anche i manuali di istruzioni per ulteriori spiegazioni, in questo senso Train Simulator è un po' più "accessibile" ai neofiti rispetto ad un Open Rails...

        Se dovessi avere altre difficoltà, sai dove trovarci...

        Comment


        • #5
          Buongiorno a tutti, finalmente sono riuscito a usare per la prima volta questo Sim, ho acquistato da Steam TS2021 Swiss Edition (almeno ho diversi pack compresi incluso la Gotthardbahn) era pure in offerta fino al 25.03 cosí ho approfittato. Inoltre come consigliato per completare la tratta ho preso il pack Bernina Pass.
          La prima impressione è qualcosa di spettacolare, i dettagli dell'Allegra ABe 8/12 sono a dir poco sbalorditivi, il vetro laterale che scende, la porta della cabina che si apre, le tapparelle per il sole....lo scenario peró pecca ogni tanto di aggiunte o mancanze proprio nei pressi della tratta (capirei lontano ma zone limitrofe o proprio della tratta stessa fanno storgere un pochino il naso) almeno per quel poco che sono riuscito a vedere ma l'immersività che si ha non ha prezzo...
          Ho fatto un po di Accademy ma poi mi sono concentrato sul tutorial dell'Allegra. Col mouse e tastiera devi ricordarti molti tasti a memoria e con la visuale non è pratico dover sempre alzare e abbassare x tenere sotto controllo la plancia, il massimo sarebbe togliere l'HUB e usare solo i comandi della cabina ma è ancora presto per questo passo...
          Ho trovato un video dove si parlava delle periferiche di gioco e ho trovato un occasione per il "Raildriver" (si lo so forse un po azzardato e precoce ma quello che una periferica puó trasmetterti nessuno potrà mai, no?), qualcuno di voi ce l'ha? Adesso serve solo pratica e tanto impegno, non vedo l'ora di provarlo sul mio pc desk perchè il portatile fa fatica a spingerlo e il campo visivo non è proprio dei migliori....

          Bene, dopo questa "breve" prima impressione ci aggiorniamo quando avró configurato tutto come si deve e aver completato almeno il mio primo scenario completamente.

          A presto 😀😊

          Comment


          • #6
            Ecco qua un altro patito di Retica
            Io scrivo dalla liguria ma sono un engadinese part-time diciamo (ovviamente non nell'ultimo anno causa covid 😡 ) e divertendomi facendo escursioni, quando posso non perdo l'occasione di farne qualcuna a tema ferroviario, tipo (tanto per dirne una) da Filisur seguire i vari sentieri che portano in zona Landwasser ecc ecc.
            Fedelissimo dei DLC retici per Railworks/Train Simulator 2xxx, ho subito preso la nuova espansione Chur-Arosa per Train Sim World 2, che indubbiamente rappresenta un bel passo avanti rispetto a TS (che poveretto fa quel che può con un engine nato nel 2007).

            Comunque, mini introduzione a parte volevo intervenire per dire la mia sui controlli.
            Prima di tutto ci vuole un bel po' di pratica. Come hai constatato anche tu, ci vuole un po' per ricordarsi i vari comandi, le scorciatoie da tastiera ecc. Potrebbe esser utile ad esempio stamparsi un foglio con la mappa dei comandi (cosa che si fa spesso con i simulatori, specialmente quelli di volo) se si preferisce utilizzare principalmente la tastiera, oppure fare pratica con il mouse e usare i comandi interattivi in cabina. Devo però dire che (ma qui poi dipende da persona a persona) mi viene più naturale controllare il treno via mouse e comandi interattivi su TSW2 che non su TS2021.

            Riguardo la periferica Raildriver... penso avrai capito che i treni non sono un hobby costoso solo quando si parla di fermodellismo 😁 perché pure nel virtuale qualche soldo ci vuole, specialmente da spendere in DLC (ma ringraziamo le offerte su Steam ). E ovviamente pure quella che è fondamentalmente l'unica periferica attualmente in commercio non viene propriamente regalata e costa più o meno come una loco Bemo in H0m
            Però a mio modestissimo parere, rispetto a una loco Bemo o a del materiale per plastici firmato Pirovino :P il Raildriver risulta abbastanza giocattoloso sia nell'aspetto che nel feeling. Qui specifico che non lo possiedo (anche perché usando anche altri tipi di simulatori, di periferiche ne ho già troppe per casa ) ma ho un amico che usa solo simulatori ferroviari e lo possiede.
            Capiamoci, è l'unica periferica di questo tipo che si può comprare.. e comunque il suo lavoro lo fa, però allo stesso tempo siamo davanti a un qualcosa tutto in plastica, mentre per il funzionamento, va detto per diritto di cronaca che comunque non si potrebbe fare di più per via di un limite non da poco insito in Train Simulator.
            Cerco di spiegarmi: normalmente in un simulatore, diversi controlli sono gestiti in via analogica (pensiamo ad un volante, una pedaliera, una cloche di un aereo) e quindi il movimento viene letto da potenziometri, encoder rotativi, celle di carico o che altro. Purtroppo TS non è capace di leggere nessuno di questi input e legge solo comandi da tastiera o mouse. Ergo alla fine Raildriver è una tastiera a cui hanno sostituito alcuni tasti con delle leve. Quindi ad esempio quando noi andiamo a dosare il freno con Raildriver, non è che TS legge il movimento analogico della leva, è come se noi tenessimo premuto sulla tastiera il tasto per aumentare o diminuire il freno.
            Ma ripeto, questo non è un problema di Raildriver... è una limitazione del simulatore.. e Raildriver fa il massimo che si può fare per offrire un controller che funzioni nonostante questo grosso limite.
            Però ritengo sia giusto conoscere questi aspetti prima di procedere eventualmente all'acquisto. Poi da qui, ribadisco, se si vuole un controller per i simulatori ferroviari, o si compra questo o si tenta la strada dell'autocostruzione, ma di alternative commerciali non ne abbiamo.

            Comment


            • #7
              Beh come biasimarti, il Canton Grigioni mi ha fatto innamorare dei paesaggi impervi, le cime innevate e i laghi di montagna (sono originario della Versilia quindi abituato al mare capisci il controsenso 😅)...mia moglie è di Poschiavo quindi ogni volta che vado dai suoceri faccio la "fuga" e mi metto sulla tratta del trenino rosso ad ammirarlo in tutto il suo splendore.
              Mi rilassa e mi mette brio allo stesso tempo, cerco sempre nuovi punti dove far volare il mio drone e fare riprese da documentario mentre lui striscia lungo il suo percorso cosí particolare che sembra un bruco nel suo abitat naturale...😍
              L'ultimo l'ho fatto dalla stazione di Miralago fino alle Prese, costeggiando il lago la ripresa era al suo fianco sopra il lago, la scorsa estate tutto il tratto antecedente ad Alp Grüm, galleria dopo galleria...anche se vedere quel bruco rosso sul lago bianco circondato dalla neve è una cosa che se non la vedi non puoi capirla 🤩

              Bene, perdonate l'OT ma quando inizio a scrivere mi perdo via eheheheh

              Per quanto riguarda la periferica RailDriver sapevo che era "solo" una sostituzione della tastiera e che non avrebbe fatto comunque miracoli ma ho trovato un occasione e ne ho approfittato, ho anche io come te diverse periferiche (uso il pc per simracing con postazione in profilati d'alluminio, 4 schermi pedaliera ecc) ma RD lo tengo sulle gambe anche se penso che faró una specie di supporto perchè quando uso il pc sono su un sedile da corsa e non su un desk ( il mouse è su un cerchio in lega e la tastiera su un supporto inclinato, non molto ideale 🤣).

              Avevo letto un bel po di recensioni sui sim dei treni (perchè ero ignorante a dir poco a riguardo), MSTS, TSW2 ecc ma quello che avevo notato in comune era il fatto che sicuramente migliori se parliamo di grafica, texture ecc ma comunque piú arcade rispetto a TS, forse puoi confermarlo anche te? Inoltre inutile negarlo, la tratta Bernina ha indubbiamente fatto la differenza per la scelta definitiva (mio sucero lavora in RhB 🚉 quindi ho sempre argomenti di cui parlare con lui)

              Riguardo al discorso DLC so benissimo che se ci si lascia prendere dalla foga poi si deve strisciare la carta e non poco ma questa è una costante in tutti i generi di sim (io uso iRacing per campionati di auto e quello addirittura ha un abbonamento a cui far fronte oltre alle DLC quindi quando vedo un gioco da comprare vecchio stile mi strappa un sorriso e anche un sospiro di sollievo). Per quanto mi riguarda rimango federe alla retica quindi per adesso sono decisamente a posto, magari nel tempo prenderó gli altri pack ma x avere le loco e le tratte non certo per esigenze, si sà come funziona quando ci si appassiona

              Hai tirato fuori l'argomento fermodellismo, da 1 anno a questa parte ho intrapreso un progetto per un plastico scala N (aimè lo spazio è quello che è) e, tanto per cambiare, l'ambientazione è la retica 🤗. Ho il viadotto e la stazione di Brusio, un lago tipo quello di Poschiavo, la galleria di Alp Grüm, il Landwasser Viadukt dell'Albula e una stazione di quota innevata, insomma di tutto un pó

              Penso di essermi dilungato anche troppo

              a presto! 👋💪
              Attached Files
              Last edited by Travaglino; 04-01-2021, 07:34 AM.

              Comment


              • #8
                Leggendo questa tua risposta trovo un sacco di similitudini

                A parte il fatto che pure io quando scrivo poi non risparmio caratteri e un po' mi perdo 🤣come dicevo sono ligure e quindi pure io nato e cresciuto a due passi dal mare, quindi stessa storia e volendo stesso controsenso (ma direi più contrasto) con i monti, i ghiacciai, i laghi e così via
                E di conseguenza ti capisco benissimo, inutile dire che oltre ai giri a tema ferroviario, di escursioni non me ne sono fatte mancare, tra i sentieri che partono dal Muottas Muragl (e comunque un minimo di ferrovia c'è grazie alla funicolare ) le passeggiate tranquille intorno ai laghi, una gitarella in direzione Morteratsch, ma mettiamoci pure fare il passo dell'Albula in auto che non è mica male

                Vabbè, potrei scrivere per ore, quindi passo oltre

                Riguardo Raildriver, se hai trovato l'occasione hai fatto benissimo... come dicevo, nonostante le limitazioni comunque è l'unica alternativa a tastiera e mouse, quindi se si vuole un controller specifico, lì bisogna finire, basta essere consapevoli del prodotto e non aspettarsi più di quello che può fare (e ripeto, più per limiti del simulatore che altro). Se poi hai speso un tot meno del prezzo di listino, tanto meglio 👍
                Per la cronaca, pure io mi dedico ai simulatori di guida, anche se con le auto ero più preso qualche tempo fa, complice anche il fatto che attualmente (per cause di forza maggiore) ho dovuto smontare la postazione, mentre ultimamente mi sto dedicando anche ai simulatori di camion.

                Sul discorso TS/TSW ti ho già risposto nell'altro topic quindi aggiungo solo che MSTS tra tutti è il capostipite, quindi il più vecchio (alla fine TS2021 è il risultato di un progetto nato anni prima per dare un sequel spirituale a MSTS dopo che MS cessò il supporto al suo simulatore).
                Per chi si avvicina oggi ai simulatori ferroviari, MSTS non è facilissimo da approcciarsi, proprio perché decisamente obsoleto (parliamo pur sempre di un titolo uscito nel 2001) mentre per chi ci ha convissuto è già più difficile staccarsene per via della quantità industriale di mod gratuite (sia treni che tratte) che permettono di simulare praticamente qualsiasi cosa. Fenomeno ancor più evidente in Italia, visto che è proprio con MSTS che si è raggiunto l'apice di produzioni amatoriali riguardanti le FS. Infatti per questo poi molti erano contrari a passare a Railworks/TS20xx anni dopo.. ed è lo stesso motivo per cui esiste il progetto OpenRails (simulatore open source compatibile con assets e mod di MSTS).
                Insomma, alla fine è sempre il materiale aggiuntivo (free o a pagamento) che determina la diffusione di un simulatore ferroviario, motivo per cui nel corso del tempo abbiamo visto altri titoli interessanti ma che non hanno mai superato una certa diffusione.

                Il tuo approccio nei confronti dei DLC è più che giusto e fondamentalmente lo stesso che adotto io, ovvero puntare solo su quelli che realmente sono di mio interesse.. e al limite se voglio concedermi qualche sfizio extra, aspetto le offerte.
                Purtroppo molti non capiscono che il funzionamento dei DLC di un simulatore ferroviario non è lo stesso di un normale gioco e quindi più volte ho sentito dire cose tipo "TS (o TSW) lo comprerei volentieri, ma poi dovrei spendere un patrimonio per avere il gioco completo perché ci sono un sacco di DLC" e non capiscono che non bisogna avere tutti i DLC per avere il prodotto completo, perché il prodotto uno se lo "assembla" come meglio preferisce, quindi più DLC ci sono, più scelta c'è per l'utente. Come del resto quando si fa un plastico, lo si fa scegliendo ambientazione, epoca ecc e facendoci girare sopra solo treni coerenti con le scelte fatte.
                L'esempio più simile in ambito simracing è probabilmente Raceroom, dove si parte dalla base e poi si compone il sim con i pacchetti di auto/tracciati di proprio interesse, oppure potremmo citare DCS World in ambito sim di volo, che segue la stessa filosofia.

                Il tuo plastico promette bene.. è da tempo che ho per la testa un progetto simile, ma che per ora è solo nella mia testa appunto perché per motivi vari non sono ancora riuscito a passare alla realizzazione pratica.
                Dico simile perché anche se probabilmente punterei sull'H0m, l'idea di base sarebbe proprio quella di evitare un plastico tradizionale che rappresenta una singola parte di tratta, puntando piuttosto su qualcosa di più ampio respiro che con un po' di fantasia racchiuda i principali elementi caratteristici della Retica.. e quindi inutile dire che mi piacerebbe infilarci un Landwasserviadukt, un po' di Alp Grüm, Bärentritt e così via... 😂

                Vabbè, pure io mi sono dilungato, quindi passo e chiudo

                Comment

                Working...
                X